Crea itinerario fino qui Copia il percorso
Trekking Percorso consigliato

Giro T5 AAT: Tarvisio - Rifugio Zacchi

· 5 recensioni · Trekking · Tarvisio
Responsabile del contenuto
Kärnten Werbung GmbH - AlpeAdriaTrail Partner verificato 
  • /
    Foto: Sara Ehrlich, Kärnten Werbung GmbH - AlpeAdriaTrail
  • / Weissenfelser Seen
    Foto: Kärnten Werbung GmbH - AlpeAdriaTrail
  • /
    Foto: Kärnten Werbung GmbH - AlpeAdriaTrail
  • /
    Foto: Kärnten Werbung GmbH - AlpeAdriaTrail
  • /
    Foto: Kärnten Werbung GmbH - AlpeAdriaTrail
  • / Laghi di Fusine
    Foto: Kärnten Werbung GmbH - AlpeAdriaTrail
m 1600 1400 1200 1000 800 600 18 16 14 12 10 8 6 4 2 km Coccau (Goggau) - Kirche San Nicolò Rifugio Zacchi Orrido dello Slizza Laghi di Fusine - Weißenfelser Seen

Quota di partenza: 750 m. s.l.m.

Quota massima: 1380 m. s.l.m.

Dal centro di Tarvisio ci avviamo verso la frazione di Tarvisio Centrale, percorrendo la passeggiata Monte Borgo.
Attraversiamo il torrente Slizza in località Coccau e passato S. Antonio raggiungiamo la pista ciclabile; giunti alla deviazione per la località di Aclete, procediamo fino ai Laghi di Fusine.
Quindi 450 metri di dislivello per arrivare al Rifugio Zacchi.

media
Lunghezza 18,5 km
7:00 h.
982 m
353 m

Laghi di Fusine

La conca dei laghi di Fusine è uno dei luoghi più affascinanti della regione.
I laghi di origine glaciale, collegati tra loro da facili sentieri, sono ben inseriti all'interno di un fitto bosco di abete rosso e posti alla base della catena montuosa del Gruppo del Monte Mangart.
L'ambiente, dove vivono tanti animali e piante tipiche, si trasforma a seconda delle stagioni: la natura mostra le sue infinite gamme di colore dipingendo il bosco e i laghi con sfumature uniche e rendendo ancora più magico questo sito.


Le Alpi Giulie si estendono parte in territorio italiano e parte in quello sloveno. Sono caratterizzate dall'imponenza delle pareti calcareo - dolomitiche e dalla selvaggia natura del territorio. Quest'ultimo è ricco di varietà morfologiche, fluviali, glaciali e carsiche. Alle poderose pareti si succedono sommità cosparse di cenge erbose alternate a balze rocciose. Le cime principali superano i 2500 metri, mai arrivando ai 2800. Quattro cime, con le selve di vette che le circondano, troneggiano nelle Giulie Occidentali: il Mangart (2.668 m.) , lo Jof Fuart (2.666 m.) , lo Jof di Montasio (2.753 m.) e il Canin (2.587 m.)

Gruppo del Mangart:

Il massiccio del Mangart propone molti itinerari di media ed alta difficoltà la cui scelta è alquanto difficile.

Consiglio dell'autore

Valbruna: Festivalbruna (Festival di film di montagna ai primi di agosto)

Monte Lussari: Festività Mandonna del Lussari 15 agosto

Tarvisio: No Borders Music Festival - Mountain Festival - Alpenfest

Immagine del profilo di Sara Ehrlich
Autore
Sara Ehrlich
Ultimo aggiornamento: 07.09.2020
Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
1.396 m
Punto più basso
702 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Possibilitá di ristoro

Rifugio Zacchi

Indicazioni sulla sicurezza

Il Rifugio Zacchi è aperto esclusivamente nella stagione estiva ed in quella invernale.
Verificatene l'apertura prima di partire telefonando:
+39 338 5030887 Gianni / +39 320 2591042 Loris / +39 333 2357346 Rosa
oppure visitate il sito http://www.rifugiozacchi.it/

Partenza

Tarvis (766 m)
Coordinate:
DD
46.506106, 13.576770
DMS
46°30'22.0"N 13°34'36.4"E
UTM
33T 390805 5151265
w3w 
///concedi.grasso.partite

Arrivo

Rifugio Zacchi

Direzioni da seguire

Dal centro di Tarvisio 752 m raggiungiamo, attraverso Via delle Pinete, il Parco Cervi. Qui prendiamo a destra, attraversiamo il ruscello, costeggiamo per un tratto il recinto del Parco Cervi e percorriamo la Passeggiata M. Borgo fin sopra le case di Tarvisio Centrale. Seguiamo per un breve tratto il sentiero CAI 509 e poi il sentiero dell’Anello di fondovalle, che si snoda a mezza costa, fino a Coccau di sopra 783 m.

Percorriamo la strada che attraversa il paese, poi svoltiamo a destra, sempre su strada asfaltata. Al bivio successivo andiamo a sinistra per strada bianca e poi subito a destra per un sentiero che scende fino all’ampia rotabile asfaltata percorsa dalla Ciclabile Alpe Adria. Seguiamo la rotabile per 200 m in direzione dell’Austria e poi prendiamo a destra un ripido sentiero che scende fino ad una passerella in ferro che attraversa, a q. 655 m, il Torrente Slizza. Oltre il ponte percorriamo un sentiero in salita e poi una carrareccia che costeggia per un tratto la linea ferrovia e conduce poi, attraverso i prati, alle case di Sant’Antonio 765 m. Da qui, seguendo una rotabile asfaltata, con belle vedute sulle Alpi Giulie, tocchiamo la borgata di Oltreacqua, attraversiamo il ponte sul Rio Bianco, e sempre seguendo l’asfalto, raggiungiamo la strada statale che da Tarvisio porta in Slovenia. Andiamo in direzione Fusine per un circa 200 m e poi svoltiamo a destra per una stradina forestale che sale nel bosco fino alla pista ciclabile diretta in Slovenia. Seguiamo la ciclabile verso sinistra fino a incrociare la rotabile asfaltata che percorsa in salita porta ad Aclete 825 m. Dal piccolo borgo ci dirigiamo verso i Laghi di Fusine, percorrendo lungamente un’ampia strada forestale nel bosco. Ad un bivio, a quota 942 m, lasciamo la strada principale e prendiamo a sinistra per una pista forestale e poi per un sentiero segnalato che, passando nei pressi dei Laghi piccoli di Fusine, raggiunge la sponda settentrionale del Lago di Fusine inferiore 924 m. Costeggiando il lago in senso antiorario ci portiamo sulla sponda opposta e da qui, mediante una carrareccia, saliamo al Lago di Fusine superiore. Un sentiero costeggia in senso antiorario il lago, con numerosi saliscendi, e conduce al parcheggio a q. 944 m dove ha inizio la strada di servizio del Rifugio Zacchi. Seguendo integralmente la strada o più brevemente prendendo a sinistra dopo un paio di chilometri lungo il sentiero con segnavia CAI 512 si sale al rifugio, posto a q. 1380 m, dove la tappa ha termine.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Come arrivare

Dall'Italia

Autostrada A23: superata la barriera di Ugovizza – Valbruna, uscita Tarvisio. Proseguire per 5 km fino a raggiungerne il centro.
SS13: da Udine viaggiare per 95km in direzione Tarvisio fino a raggiungere la località.  

Dall’Austria

Dalla Südautobahn (A2) uscita Tarvisio e raggiungere in 1 km il centro. Dalla stada statale proseguire dal Valico di Thoerl Maglern per 8 km lungo la SS13, fino a raggiungere il centro di Tarvisio.

Dalla Slovenia

Raggiunto il Valico di Ratece, proseguire in direzione Udine. Attraversare la frazione di Fusine in Valromana e raggiungere dopo 11 km. lungo la SS54 il centro di Tarvisio.

Dove parcheggiare

Parcheggi privati in albergo e numerose possibilità di parcheggio (sia a pagamento che gratuito) all’inizio del sentiero.

Coordinate

DD
46.506106, 13.576770
DMS
46°30'22.0"N 13°34'36.4"E
UTM
33T 390805 5151265
w3w 
///concedi.grasso.partite
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Attrezzatura


Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

4,2
(5)
Alessio Blu
06.01.2020 · Community
Piccola escursione domenicale, non troppo impegnativa. Per arrivare al rifugio Zacchi ci sono due vie, la strada forestale battuta è il sentiero CAI 512 ben segnati. In inverno consigliati ramponcini per il sentiero.
Visualizza di più
Belvedere
Foto: Alessio Blu, Community
Belvedere
Foto: Alessio Blu, Community
Mostra tutte le recensioni

Foto di altri utenti

Belvedere
Belvedere
Refugio Zacchi mit Blick auf den Mangart
Road up to Zacchi
+ 2

Recensione
Difficoltà
media
Lunghezza
18,5 km
Durata
7:00 h.
Dislivello
982 m
Discesa
353 m
Itinerario a tappe

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
2D 3D
Mappe e sentieri
Durata : ore
Lunghezza  km
Dislivello  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio